“Istruitevi perché abbiamo bisogno di tutta la nostra intelligenza.

Agitatevi perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo.

Organizzatevi perché avremo bisogno di tutta la nostra forza

 

                                                                                    Antonio Gramsci

rivista on line

Connessioni

Ricostruire: Il Partito Comunista - Il Sindacato di Classe - I Consigli di Fabbrica § Ricostruire: Il Partito Comunista - Il Sindacato di Classe - I Consigli di Fabbrica § Ricostruire: Il Partito Comunista - Il Sindacato di Classe - I Consigli di Fabbrica § Ricostruire: Il Partito Comunista - Il Sindacato di Classe - I Consigli di Fabbrica § Ricostruire: Il Partito Comunista - Il Sindacato di Classe - I Consigli di Fabbrica §
Casella di testo: Per leggere la rivista che è n formato PDF hai bisogno del programma Acrobat Reader.
Se non lo hai installato puoi scaricare la versione aggiornata premendo questo pulsante.
Casella di testo: Ultimo numero di Gramsci oggi Luglio 2018

Gramsci oggi

Antonio

Rivista di politica e di cultura della sinistra di classe

Casella di testo: DOMENICO LOSURDO. FILOSOFO DELLA STORIA, GEOGRAFO DELL’ANTICOLONIALISMO.

Di Marcos Aurélio da Silva*
Traduzione  a cura di Giulianoi Cappellini

Domenico Losurdo, l’eminente filosofo italiano che tante volte ha visitato il Brasile e qui è stato ampiamente pubblicato, ci ha lasciato la mattina del 28 giugno scorso. Assieme alle lacrime per la perdita di un intellettuale di tanta levatura, ci possiamo però felicitare per l’enorme eredità che Losurdo ci ha lasciato attraverso le sue molte opere. Da queste possiamo ricavare molti insegnamenti su come leggere la storia e prendere posizione nel dibattito delle idee volte a superare questo mondo “grande, terribile e complicato”, come diveva Gramsci (Lettere dal carcere, 1926-1937. Org.A.A. Santucci, Casella di testo: RICORDANDO DOMENICO LOSURDO

Di Tiziano Tussi

La morte di Domenico Losurdo mi ha fatto venire in mente Antonio Labriola. Altri lo hanno già scritto. Il parallelismo non è fuori luogo. Semina di pensieri materialistici tra il popolo comunista, in qualunque modo lo si voglia intendere, la ricerca della razionalità – Hegel, Marx, Engels – in quanto tale. Come Labriola al passaggio del secolo diciannovesimo, anche Losurdo molti decenni dopo, Labriola muore nel 1904, non ha mai smesso di comportarsi da intellettuale sociale, organico come si potrebbe anche dire. Un ruolo che gli intellettuali, tranne esempi come il suo, hanno dimenticato da troppi anni. L’azione di semina culturale negli strati proletari del nostro Paese come necessaria pratica politica.

Due ricordi personali che risultano essere esempi di tale comportamento. Il primo: anni fa quando era vivo e cartaceo Marxismo oggi, ora solo in rete, ebbi diverse difficoltà ad essere ospitato, a scrivere su quella testata. Il sospetto di essere troppo marxista-leninista ostacolava la mia accoglienza in quella sede. Losurdo, che da quella tradizione proveniva, mi parlò diverse volte invitandomi ad insistere. A lui